11 settembre 2014

10 domande da fare a un fotografo di matrimonio

Il 23 giugno 2015 convolerò a nozze e quindi passerò dall’altra parte dell’obbiettivo, sposandomi lontano dalla mia città ho cercato un fotografo anch’io. Ma quali sono le cose che un fotografo chiede a un altro fotografo? cosa c’è dietro le quinte?

Per sintetizzare questa ragione ho scritto 10 domande da fare a un fotografo, per porre domande specialistiche a uno specialista.

Quando gli sposi passano in rassegna i fotografi per scegliere a chi affidare il proprio matrimonio sono subissati da informazioni spesso contraddittorie, ma quali sono le domande che possono garantire di centrare i giusti argomenti con un fotografo di matrimonio?

1) Le macchine con cui scattate fanno il backup in tempo reale?
Tutte le macchine professionali hanno la possibilità di inserire 2 schede di memoria in modo che la fotografia sia memorizzata su 2 supporti contemporaneamente. E’ un fatto raro ma non improbabile che le schede possano andare in crash durante il lavoro o possano essere perse. Avere il backup garantisce la sicurezza che il servizio arrivi a casa.
2) Consegnate i file in alta risoluzione? Anche i RAW?
I file sono legalmente di proprietà del fotografo, quindi può richiedervi di andare da lui per stampare un’immagine e non lasciarvi i file. Spesso vengono lasciati file su CD, ma sono o piccoli destinati solo all’uso su web o marchiati con antipatiche scritte per impedirne la diffusione. Alcuni fotografi rilasciano i file richiedendo il pagamento di una cifra aggiuntiva. Vale la pena informarsi.
3) Quanti operatori copriranno il mio evento?
Un servizio con 2 o più operatori ha, ovviamente, un costo maggiore di un servizio con un solo operatore, ma garantisce una miglior copertura dell’evento. 2 operatori permettono di creare immagini più dinamiche da più punti di vista che renderanno più dinamica e interessante la visione dell’album
4) Fate le foto con i parenti?
Le foto con i parenti sono spesso una scelta obbligata anche se non gradita da molti sposi. Alcuni fotografi chiedono una cifra aggiuntiva per la realizzazione di questi scatti.
5) Quanto tempo dura il servizio?
Spesso vengono offerti contratti a tempo ad un prezzo interessante. Informatevi bene sulla durata dei servizi e sul costo delle ore aggiuntive.
6) Quale strategia di backup utilizzate per i vostri file?
Il file normalmente viene conservato in duplice copia su 2 diversi server. Sapere che esistono più copie del vostro lavoro vi permette di avere maggior sicurezza sulla conservazione dei vostri ricordi.
7) Chi coprirà il vostro evento?
Spesso per ridurre i costi gli studi ricorrono a fotoamatori con esperienza per riprendere il servizio. Richiedete che il vostro servizio sia coperto da professionisti.
8) Quante macchine ha a propria disposizione ogni operatore?
Che succede se al vostro matrimonio la macchina del fotografo si rompe? Può succedere, le macchine sono composte da molte parti meccaniche e necessitano manutenzione. Avere a disposizione una seconda macchina per ogni operatore vi garantisce di non avere brutte sorprese.
9) E’ possibile rivedere l’album prima della stampa?
E’ opportuno chiedere al proprio fotografo di poter approvare la bozza dell’album prima della stampa. Spesso l’occhio fotografico e diverso da quello personale e potrebbero esserci immagini di gusto del fotografo ma non degli sposi. E’ opportuno incontrarsi e discutere la bozza.
10) Chiedete se appartiene a un’associazione di fotografi professionisti
Saprete che comunque che la sua fotografia è già stata selezionata da qualcuno

Google+ Comments

You might also like