2 ottobre 2017

Perché ho lasciato Nikon per Canon

Molte persone mi hanno scritto in questi giorni chiedendomi perché ho deciso di lasciare Nikon per Canon

Non troverete una spiegazione della serie è meglio una o meglio l’altra, entrambi i sistemi hanno dei pro e dei contro che spesso si bilanciano.
 
Per sintetizzare cosa amo di Nikon
  • gamma cromatica (la capacità di recuperare luci e ombre) 
  • sistema flash più evoluto
  • schermo ribaltabile
 
Ma anche cosa amo di Canon
  • autofocus
  • gamma di ottiche
  • compatibilità con sony
  • resa dell’incarnato
  • prezzi più competivi
 
Ma se non sono state motivazioni meramente tecniche cosa mi ha fatto scegliere?
 
Quando ero un fotoamatore ho sempre guardato i sistemi fotografici alla ricerca del miglior scatto possibile, questo forse per compensare anche un pò delle insicurezze che avevo, ad oggi mi sento sicuro del risultato che ottengo indipendentemente dal mezzo che ho per le mani.
 
L’unico corredo che oggi ha delle caratteristiche veramente diverse dagli altri è Sony con il suo eccezionale sistema di visualizzazione delle immagini nello schermo.
 
Allora perché non ho scelto Sony?
 
Ho una sony alpha 7 rII che adoro, i suoi file sono davvero buoni, ma le mancano due cose per me fondamentali:
  • doppio slot
  • raw di dimensioni ridotte (42 mega sul matrimonio sono davvero tanti)
 
Potevo prendere la nuova sony alpha 9, ma il suo file non mi ha pienamente convinto, il paragone con la a7 rII è impietoso.
Inoltre ci sono alcune situazioni in cui la reflex mantiene ancora qualche vantaggio sulla mirrorless (soprattutto nell’uso con flash).
 
Ma torniamo al punto, servendomi una reflex perché lasciare casa Nikon?
Ho amato i colori giallo e nero per anni, nella mia testa ero già deciso a comprare la nuova d850 che sicuramente sarà un ottima macchina, ma il destino era in agguato.
 Quando un professionista compra una macchina, non compra solo il mezzo con cui scatterà le immagini, ma anche il servizio di assistenza e post vendita che lo accompagna.
 
Quando si compra un macchinario aziendale, una connessione ADSL o ogni altro mezzo di produzione è sempre importante valutare il sistema di assistenza.
 
Casa Nikon non offre un servizio chiamato NPS (Nikon Professional Service), per accedervi è necessario avere una partita iva da fotografo e diversa attrezzatura professionale.
Personalmente sono NPS (tessera 12763).
Non tutto il materiale Nikon permette di essere NPS, in Italia solo il materiale comprato tramite l’importatore Nital. Un prodotto Nital, proprio per questa ragione ha un prezzo maggiore rispetto ai prodotti di importazione parallela. In soldoni una Nikon d750 può costare anche 600/700 euro di più rispetto a una import. Ho sempre scelto di spendere di più per poter essere tutelato dal servizio di assistenza.
Sfortunatamente però nel momento in cui ho avuto bisogno di assistenza ho trovato il servizio nettamente insoddisfacente.
 
Mi è caduta a terra una nikon d810 con relativo 14/24 (succede) ma ho avuto una serie di disavventure da quel 9 settembre a oggi davvero incredibili.: si va dal portale in cui chiedere il ritiro della merce che non va a tempi lunghi per riavere il prodotto, a muletti non disponibili.
Fatto sta che un povero professionista a cui si e rotta la macchina all’inizio del periodo più duro della stagione (20 servizi in 20 giorni) non può trovarsi abbandonato e senza assistenza. La mia stagione fotografica è terminata ieri, siamo al I° ottobre, quasi 1 mese dal crash della mia d810  la mia macchina è ancora in assistenza.
 
Questo è un servizio che merita una maggiorazione del 30% rispetto a un prodotto di importazione?
 
Lo scorso anno ho incontrato le stesse difficoltà con una d750 (otturatore fallato e sostituito in garanzia) all’epoca non ero NPS e i tempi per la riparazione furono simili. Lo scorso anno decisi di comprare una macchina (per non restare scoperto) e la pagai oltre 2000 euro. Mi dissi che diventando NPS avrei avuto un’assistenza che mi avrebbe tutelato da questi problemi ma non è stato così.
 
Ho preso qualche informazione, ho incontrato Stefano Nasti di Camera Service Italia e mi ha spiegato il loro sistema di assistenza, sembra molto più efficiente.
 
Io credo che per un professionista la macchina da comprare non sia solo il feticcio da mostrare, ma sia un sistema integrato di servizi e prodotto. Quindi mi interessa meno se il sensore legge uno EV in più o in meno, so compensarlo. Una d850 non cambia la vostra fotografia rispetto a una qualunque altra macchina, ma di sicuro avere la possibilità di poter contare su un’assistenza veloce e pronta cambierà la vostra tranquillità.
 
Per questo andando da Foto Ema ho pensato che avrei comprato una macchina nuova per finire la stagione, pensavo che sarebbe stata una Nikon, ma alla fine è stata una scelta rossonera.
 
A chi interessasse ho diverso materiale Nikon in vendita 

Google+ Comments

You might also like