29 febbraio 2016

Serena Rossi vincitrice della categoria Matrimonio per FIOF

Serena Rossi vincitrice della categoria Matrimonio per FIOF

Questa è una storia che comincia un pò di tempo fa quando incontrai una ragazza che era stufa di fare foto sempre uguali. Inciampai in lei per caso una sera in cui cercavo informazioni su un corso di fotografia, due chiacchiere le solite che si scambiano due fotografi, ascoltai la sua voglia di cambiamento, il suo voler uscire dagli schemi di fare cose nuove che non riusciva a proporre nello studio dov’era.

Ascoltando le sue parole capii che non erano le solite chiacchiere, davvero in lei brillava una luce diversa, una voglia di impegnarsi e mettersi in gioco. Cominciammo a vederci e se da un lato questa ragazza è diventata la mia compagna di vita dall’altro è anche diventata una fotografa del mio team.
Lo ammetto non è sempre facile collaborare con la propria moglie, ma Serena ha saputo dare al nostro studio quel tocco femminile che mancava, ha saputo darci quella grazia che non avevamo. Cosa abbiamo dato noi a lei e alla sua fotografia non lo so, so che forse nella Collephoto abbiamo saputo lasciarle uno spazio in cui proporre e creare, so che le abbiamo fatto mettere in discussione le foto che faceva e le abbiamo dato coraggio per presentarsi ai contest.
E’ stata brava e credetemi, si è meravigliata lei stessa di poter vincere, ma ha cominciato da subito ad avere riscontri positivi con le sue opere. Oggi credo di poterlo dire: abbiamo creduto in lei prima che lei credesse in se stessa, per questo quando voleva ritirarsi e non partecipare le ho detto che piuttosto non mi sarei presentato io ai contest, ma che lei avrebbe dovuto comunque provarci.
Ricordo la sera in cui abbiamo selezionato assieme le foto per il Fiof, le consiglia tre scatti, poi lei ne propose un quarto, quello più discusso, quello che in estate aveva sollevato una nube di polemiche perchè le fu concesso e poi tolto un editor choice su my wed.
Non insistetti, era la sua scelta ma forse in cuor mio non avrei candidato quella foto.
Pochi giorni dopo riceviamo una mail in cui Serena viene informata di aver vinto “qualcosa” al contest del Fiof.
Nessuno di noi sapeva cosa e francamente pensavo ai bei ritratti di bambino che aveva presentato, poi quando a teatro hanno annunciato il vincitore della categoria ritratto non ci sono stati più dubbi, Serena correva per il premio più ambito: il primo posto nella categoria matrimonio. Per un professionista correre per un premio in quella categoria è dieci volte più impegnativo che che essere in lizza per qualsiasi altra, tutti vogliono vincere nel matrimonio, tutti ci partecipano, anche persone con un’esperienza importante e un curriculum prestigioso. Ma tutto questo la Sere non l’ha pensato ed è andata con un filo di incoscienza sul palco ad alzare il premio più ambito, quello a cui tutti anelavano.
Ma se già eravamo contenti così per aver ricevuto il premio come foto più bella, non era ancora finita, grazie a due delle altre foto premiate serena raggiungeva anche il punteggio massimo nella categoria e diventava il vincitore ASSOLUTO della categoria matrimonio. Lei con i suoi 20 matrimoni dello scorso anno, lei che quando la presento ai clienti mi guardano e mi chiede se è brava, lei che quando mi fa da seconda non vedo mai dove si mette, lei che non vuol mai partecipare. Lei li ha lasciati indietro tutti proprio con quella foto che quest’estate le aveva negato la seconda foto del giorno.
Complimenti Serena, adesso puoi dirlo forte che sei tra i più bravi fotografi italiani, adesso devi continuare a farti valere.
Ma lo studio Collephoto ha in serbo altre sorprese.. perché il nostro obbiettivo non è creare un fotografo vincente, ma un team di fotografi vincenti, adesso aspettiamo che scendano in campo i nostri nuovi talenti per poter brindare ai loro successi nella prossima stagione…stay tuned 😉

Google+ Comments

1 commento

Comments are closed.

You might also like